La prima conferenza stampa del nuovo AD rossonero

Ho da poco terminato di rivedere l’intera conferenza stampa dell’altro ieri e che ha avuto come protagonista assoluto il dott. Fassone. Ho riascoltato con grande attenzione tutte le domane dei giornalisti presenti e, ovviamente, le risposte che ha fornito il nostro nuovo AD. Ho voluto farlo, sostanzialmente, per due motivi: il primo, perché, nonostante mi ritenga immune dal pregiudizio che sia negativo oppure no, una certa apprensione nell’iniziare a vedere “il gioco” in mano alla nuova proprietà non poteva non esserci; forse, le mie prime impressioni potevano esser state influenzate da una sorta di desiderio inconscio di veder prevalere solo gli aspetti positivi rispetto a quelli negativi ? Pur con pochi dubbi, ho voluto verificare lo stesso che non fosse andata così. Il secondo, perché, già da stamane, iniziano a circolare, voglio essere prudente nei termini, alcune, diciamo così, imprecisioni.
Dunque, vi confermo il giudizio iniziale avuto in “presa diretta” circa il dott. Fassone: restando nell’ambito dei dirigenti sportivi italiani, scelta migliore, a mio avviso, non poteva esserci.
Per quanto attiene al debito, questione che i frequentatori di questo blog conoscono bene, per il semplicissimo motivo che siamo stati gli unici ad occuparcene seriamente, sempre nell’ambito del botta e risposta con i giornalisti vi riporto quanto segue
Domanda del sig. Giovanni Capuano di “Radio 24”:

Lei ha vissuto la prima parte del primo cambiamento della proprietà dell’altra squadra di Milano e in quella occasione uno dei primi interventi che avete fatto è stato ristrutturare il debito con Goldman Sachs, avete in progetto fare un’operazione simile con il Milan ed eventualmente ricavare un surplus da dedicare al mercato ?

Risposta di Marco Fassone

L’ho fatto, grazie della domanda Giovanni perché su questo c’è stata un po’ di confusione. Mentre all’Inter lo abbiamo fatto alcuni mesi dopo che la proprietà è arrivata con Mr Lì e con David abbiamo deciso di farlo prima.  Quindi nell’ambito dell’operazione con Elliott una parte importante del finanziamento è destinata al Milan, una prima parte di questo finanziamento già arrivata è quella che mi ha aiutato a rimborsare subito in data di ieri tutti i debiti che il Milan aveva con le banche italiane che in questi ultimi anni lo hanno supportato e che sono state già liquidate  mentre la seconda parte 123M certamente sarà destinata a supporto della campagna estiva,

In risposta, poi, al sig. Francesco Spini su una possibile quotazione in borsa che avesse avuto lo scopo di restituire i soldi ai creditori, sempre il nuovo AD smentisce con decisione che, se mai avverrà questa circostanza, la stessa venga messa in opera con quell’intento perché la holding che presiede l’acquisizione del Milan non ne ha bisogno. Sul debito, infine, ribadisce che “La dimensione del debito è tale che non ho nessuna preoccupazione di doverlo rifinanziare

Prima di augurarvi una buona Pasqua, vi lascio con le mie personalissime previsioni sul dato circa l’indebitamento del Milan e che leggeremo nel bilancio chiuso al 31/12/2016

  • Indebitamento Finanziario Netto = 150M
  • Debiti vs enti stesso settore= 40M

per un totale, dunque, di circa 190M e in diminuzione rispetto al 2015 di circa 55M e che ricordo agli smemorati o a quelli poco preparati era di 188+57 (245). Anche per il primo dato,bisognerà aspettare il dettaglio per capire quanto sia stato l’indebitamento bancario diretto e quanto quello che riguarda le “sole” anticipazioni.
Nel corso del 2017, tuttavia, secondo quanto si apprende dalle parole del dott. Fassone è ragionevole supporre che l’indebitamento diretto sia pressoché nullo e che il residuo riguarderà qualche anticipazione che, mano a mano, nel corso degli esercizi 2017/18 verrà ulteriormente ridotto.
Vi preannuncio, infine, che non ho nessuna intenzione di pubblicare nessunissimo libro

Ad maiora

Registrazione integrale conferenza stampa del 14/04/2017

Annunci

12 thoughts on “La prima conferenza stampa del nuovo AD rossonero

  1. Caro Raf,
    nulla da aggiungere alla tua precisa dissertazione: chissà che ancora una volta l’Avvocato del Diavolo non venga copiato :). Comunque bisognerebbe fare qualche copia di questo articolo e spedirle alla redazione della Gazzetta, di Sky, del Corriere dello Sport…mica per niente, le redazioni non sanno cosa scrivere, dovranno ammorbarci sul fatto che Zhang non abbia voluto incontrare Li, perché Lì ha pessima fama in Cina.

    Liked by 1 persona

  2. Riky,
    bisognava pure sorbirsi la guerra a chi ha il “cinese” migliore. Hai ragione da vendere, non sanno proprio che cosa scrivere. Tra l’altro Yonghong Lì, con il profilo non basso ma bassissimo che ha voluto prendere in questi primi giorni di presidenza, lasciando così tutto lo spazio agli italiani, per ora, dimostra che è molto lungimirante. A me, tra l’altro, pare evidente che l’assetto azionario del club, tra non molto, cambierà. Se così dovesse accadere, vedremo chi saranno i nuovi soci e se ci sarà ancora qualcuno con il desiderio di esercitarsi nel pettegolezzo da sciampiste. Per ora, plaudiamo al nuovo organigramma rossonero appena costituitosi e che, oltretutto, secondo i desideri del dott. Fassone, piano piano andrà arricchendosi. Spero ancora che sappiano coinvolgere Paolo Maldini e che il nostro formidabile Capitano abbia un briciolo di umiltà in più e la voglia di mettersi in discussione.
    Un abbraccio
    R

    Liked by 1 persona

  3. Raf, consentimi un ot (ma non troppo).

    Montella ha secondo me molto chiara la formazione del prox. anno, in base anche al lavoro portato avanti quest’anno. Potrà essere in certe fasi un 4-3-3 o un 4-2-3-1, ma sarà soprattutto un 4-1-4-1: due terzini di corsa (Abate e Kolasinac), due difensori centrali bravi anche a impostare (Musacchio e Romagnoli), un “volante” più mediano che regista (Luiz Gustavo e Badelj, nomi usciti non a caso), poi il quartetto delle meraviglie; Suso, Fabregas (nel suo ruolo preferito) Bonaventura e Deulofeu, davanti magari il buon Pierre Aubameyang.

    Immaginate che “caos ordinato e creativo”: Fabregas che arretra a impostare, Auba che si allarga a destro, Suso che si accentra, Buonaventura che si allarga, Deu che punta la porta centralmente. Molte possibilità di gioco per garantire anche imprevedibilità alla manovra.

    Dai, l’ex presidente potrà accendere la televisione e divertirsi, vedendo la squadra dei suoi sogni XD

    Liked by 1 persona

    1. Riky,
      sono d’accordissimo con te; tatticamente, il mio pensiero è del tutto coincidente con il tuo. Ho già avuto modo di commentare l’eventuale acquisto di Fabregas in modo positivo, ed esattamente negli stessi termini in cui tu li hai svolti. Se lo spagnolo è a posto atleticamente, può giocare benissimo in tutti i moduli ma ancora di più nel 4-2-3-1 o nel 4-1-4-1 che hai immaginato. Sul centravanti, io ho una personale predilezione che, però, è un rischio perché la mia scelta è molto giovane: Kaspar Dolberg. Se, domani, dovesse rendere anche solo il 75% di quello che, oggi, lascia intravedere, allora, siamo a posto per una decina di anni. Sul centrocampista centrale, se Locatelli non dovesse esplodere fragorosamente, sono più dubbioso. Da Roma si potrebbe sostanziare un arrivo simile a quanto fu Ancelotti ai tempi belli: De Rossi ! Credo che un paio di stagioni di livello, aspettando giustappunto Manuel, potrebbe farle senz’altro.

      Liked by 1 persona

  4. Ciao amici rossoneri,
    cosa ne pensate dell’ingaggio di Fabio Guadagnini? Ho trovato un po’ strana la cosa. Serviva davvero un nuovo responsabile dell’ufficio stampa?

    Mi piace

    1. Ciao Riky,
      sinceramente io non lo conosco. Il settore, tuttavia, quello della comunicazione, mi pare molto delicato; anche, e soprattutto, per via dell’alone di scetticismo che circonda i nuovi azionisti. Questi, infatti, saranno costretti ad affrontare chissà per quanto tempo ancora una situazione di pregiudizio nei loro confronti. Servono, allora, persone esperte ed abili per ribaltare una situazione, oggettivamente, difficile; almeno, da questo punto di vista.
      Un abbraccio
      R

      Liked by 1 persona

  5. Ciao amici rossoneri, buon 25 aprile.

    Ho una riflessione sul famigerato articolo spaventa tifosi rossoneri della Gazzetta di oggi, sulla cessione di Donnarumma.

    Se vi ricordate, durante la cessione gli articoli della Gazzetta pessimisti erano quelli a firma Bianchin, Gozzini, ecc., mentre quelli ottimisti erano a firma Laudisa.

    Nell’articolo odierno si dice che Raiola aspetterà “fine estate” per il rinnovo. Ora qui c’è un elemento illogico: se Raiola aspetta il 31 agosto, è chiaro che – qualora fosse scontento della campagna acquisti dei cinesi – non firmerebbe il rinnovo e il Milan sarebbe “fregato”, costretto a perdere Gigio a zero.

    Si evince che qualora entro il 1 agosto il rinnovo non fosse firmato, la società sarà costretta a mettere Donnarumma sul mercato. In questo modo avrà tempo per venderlo e per acquistare il suo sostituto; allo stesso modo le responsabilità cadranno sul giocatore, inevitabilmente.

    Allo stesso modo l’articolo di oggi mi sembra sia stato scritto per spostare completamente le responsabilità su Raiola e Gigio: “Il milan offre 3,2 milioni, bonus, ingaggio a salire, fascia di capitano”. Come dire: il Milan offre tantissimo…

    E poi quella data di “fine estate”…come se Raiola avesse detto: “ci vediamo per il rinnovo il 32 agosto”.

    Peraltro io resto convinto che Gigio voglia rimanere al Milan, come è logico che sia. Perché se ha questa fretta di sistemarsi, deduco che non abbia molto fiducia nelle sue qualità..deve sistemarsi subito.

    Quindi secondo me è solamente un po’ di teatrino sulla trattativa del rinnovo: se è vero che il Milan vuole offrire sui 3\3,5 mil. e Raiola ne vuole 4\4,5, bisogna avvicinare offerta e domanda, ma ognuno tira la carretta per sé.

    Liked by 1 persona

    1. Riky,
      direi un’analisi, la tua, assolutamente esemplare ! E’ il gioco delle parti: i giornali titolano, anzi strillano, per acchiappare lettori, oggi anche i click sui siti, mentre Raiola fa il mestiere per cui è pagato e cercato proprio dai calciatori stessi. I genitori di Gigio, com’è normale che sia vista la verde età del ragazzo, giocheranno un ruolo “stabilizzatore” nella vicenda così che Fassone, il quale è un amministratore e non ultras delle curve né un cacciatore di seguaci sul web, saprà trovare il giusto compromesso. Non credo che la vicenda prolungamento del contratto possa andare oltre la data del raduno estivo.
      Un abbraccio
      R

      p.s.: salto di palo in frasca e ti segnalo una divertente fissazione, una di quelle stranezze di cui, evidentemente, non sono affetti solo gli allenatori. Il sig. De Grandis (SKY SPORT 24) in una raffinata analisi su Milan – Empoli ha trovato il modo di “scagionare” Zapata circa la brutta prestazione esibita contro i toscani; un’abitudine, peraltro, con cui normalmente il colombiano delizia i tifosi milanisti. Ti domando: può un abbonato rossonero continuare a pagare volentieri il canone, dopo aver sentito un critico, pagato anche grazie ai propri soldi, manifestare questa insana predilezione “tecnica” per lo sciagurato difensore?

      Liked by 1 persona

  6. Io spedirei Zapata su una zattera…non lo sopporto. Ma mi verrebbe da pensare che il sig. De Grandis sia vedova di Galliani: ricordiamo che il colombiano era il migliore dopo Thiago Silva, secondo il nostro ex Ad.

    Liked by 1 persona

  7. Ciao, “mentre la seconda parte 123M certamente sarà destinata a supporto della campagna estiva,” questa cosa non è esatta. Se riascolti l’intervista noterai che dice che la prima parte del finanziamento è per chiudere il debito con le banche e la seconda parte per il mercato, la SOMMA delle due fa 123 M.

    Liked by 1 persona

    1. OK. Simone ho trovato il punto, quindi tu dici se la somma dei due importi è 123 ed una parte di questa è stata utilizzata per la ricopertura il restante va al mercato e quindi diventa 73+50. Così fila. A questo punto resta da vedere se questi soldi verranno integrati da altri, quanto dalle cessioni si ricaverà e il modo, (pagamenti rateali) in cui verranno impiegati
      Ciao

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...